Nuovo regolamento Privacy – entro il 25 maggio 2018 occorre adeguarsi

Il GDPR, ovvero il nuovo regolamento europeo in materia di privacy che diventerà pienamente operativo il 25 maggio 2018, troverà il 50% delle aziende ancora impreparate. Questa è la stima che Gartner propone in termini di conformità ai requisiti e che evidenzia la necessità di accelerare sul tema sicurezza e protezione dei dati personali nei prossimi mesi. E’ fondamentale che le aziende europee identifichino le modalità per gestire al meglio i propri dati, poiché un anno scarso potrebbe già non essere sufficiente per correre ai ripari, soprattutto per temi molto complessi come il mobile working o le crescenti quantità di dati business critical.

Andare verso la conformità al GDPR significa per prima cosa essere più consapevoli delleminacce di sicurezza e privacy che incombono sui dati e di conseguenza essere in grado di proteggere i dati stesse con le adeguate contromisure di sicurezza. Si evitano, o quantomeno si limitano, incidenti di sicurezza pericolosi per il business, come il recente WannaCry, diffuso in 150 Paesi tra Asia e Europa, con fortissime ripercussioni su una grande quantità di aziende.

Inoltre, conformità al GDPR significa anche evitare le severe sanzioni che il regolamento UE ha previsto in caso di violazioni, che possono portare anche ad esborsi economici molto significativi pari al 4% del fatturato o 20 milioni di euro.